giovedì 14 dicembre 2006

Il tappeto di S. Teodoro.

A San Teodoro, in ogni via, c'è un tappeto. Non è un tappeto rosso per permettere alle star di sfilare, non è nemmeno un tappeto persiano di particolare pregio. E' un tappeto di merda. Un tappeto soffice e marrone che ricopre gran parte della superficie del quartiere, dono gentile dei padroni (tantissimi) di cani. Ho ricordi di questo tappeto che risalgono all'infanzia, addirittura. Mi ricordo di uno splendido, dorato, enorme, pezzo di focaccia presa al mercato di Piazza Dinegro, caduto (ovviamente, come poteva essere altrimenti?) su una merda di cane. Ovviamente mi madre non mi avrebbe permesso di mangiare quella focaccia nemmeno se fosse caduta su una tavola sterile, ma l'immagine, della mia focaccia, appoggiata su quel cuscino canino, mi si è scolpita in mente. Dev'essere per quello che non riesco ad avvicinarmi alla focaccia con la Nutella.

lunedì 11 dicembre 2006

Perchè un blog su San Teodoro?

Ho deciso di mettere on-line un blog sul mio quartiere perché sono convinto, e in parte sono certo, che ci sono persone di buona volontà, oneste, e disgustate quanto me di quello che ci accade intorno. So che come me si sentono isolate, e internet è di fatto il mezzo migliore per connettere persone che si credono, o sono realmente, impossibilitate a condividere i propri problemi, le proprie vicessitudini.
Questo non è un "comitato spontaneo", anzi. Questo blog è vivacemente contro i comitati spontanei, che a mezzo di urla e manifestazioni si appropriano del diritto di parlare a nome della cittadinanza.